L’Arcivescovo Nolé battezza tre neonati immigrati

Ha amministrato il battesimo a tre neonati, Chris, Iba e Alvin, figli di mamme migranti, sopraggiunte da alcuni mesi, a seguito degli sbarchi sulle nostre coste, l’Arcivescovo di Cosenza mons. Francesco Nolè. La cerimonia si è stata officiata all’interno della Casa San Francesco, opera di carità dei Frati Cappuccini di Calabria. “Queste mamme – recita una nota – accolte nella Casa, arricchite dall’amicizia e dalla premura di operatori e volontari, hanno potuto affrontare la gravidanza, certe di tutta l’assistenza ed il sostegno, che si è reso ancor più sensibile per le particolari problematiche sanitarie manifestatesi”. Il parto per tutte è avvenuto presso l’Ospedale Civile di Cosenza. “Una di loro si è ricongiunta con il papà del bambino, ora anch’egli presente a Casa S. Francesco. Le altre due giovani neo-mamme, prive di validi riferimenti affettivi e familiari, resteranno da sole a fronte dei bisogni della nuove vite da loro generate”. Le mamme saranno ospitate nei nuovi locali della casa famiglia inaugurati nei giorni scorsi all’interno del convento cappuccino del Santissimo Crocifisso. “Lì troveranno tutto il necessario per prendersi cura al meglio dei loro bambini, ricevendo ogni supporto materiale, ma ancor più relazionale e sociale, che favorisca la vera integrazione secondo i valori evangelici della fraternità, dell’amore vicendevole, della condivisione”.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: