A Cerva (CZ) la Chiesa presa di mira dalla criminalità

Hanno prima provato a dare fuoco al portone della chiesa, poi a quello di un’abitazione privata. E’ accaduto nella serata di ieri a Cerva, un piccolo centro della Presila Catanzarese. I malviventi hanno utilizzato del liquido infiammabile e delle tavolette di accendi fuoco.Solo per un caso fortuito le fiamme non si sono propagate all’ ingresso della chiesa Santa Maria Immacolata, mentre il portone di un’ abitazione poco distante e’ stato danneggiato dal fuoco. Il parroco della cittadina ha presentato regolare denuncia ai carabinieri della stazione di Sersale, che hanno avviato le indagini insieme ai colleghi della Compagnia di Sellia Marina.Nessun dubbio sulla matrice dolosa e sui collegamenti tra i due episodi, anche per via del “modus operandi” e del materiale rinvenuto. Per questo, i militari dell’Arma hanno intensificato l’attivita’ investigativa che avrebbe individuato una pista ben precisa. “E’ necessario infatti – hanno fatto notare gli inquirenti – dare subito una risposta alle esigenze di sicurezza della piccola comunita’, turbata da questi due episodi gravi”.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: